Loading...

lunedì 24 giugno 2013

Staminali: news

(ANSA) - ROMA, 24 GIU - Sono considerati positivi (senza effetti avversi) i primi test di trapianto di cellule staminali cerebrali su sei pazienti affetti da Sclerosi laterale Amiotrofica. Lo ha annunciato il professor Angelo Vescovi, coordinatore degli studi, in un convegno a Roma. La ricerca e' stata autorizzata dall'Istituto Superiore di Sanita' e concepita dall'associazione Neurothon. Non sono stati rilevati eventi avversi legati alle procedure mediche con risultati migliori della sperimentazione parallela in Usa

giovedì 24 maggio 2012

Cellule cardiache a misura di paziente

Cellule cardiache 'a misura di paziente' sono state ricavate a partire dalla pelle di due uomini con scompenso cardiaco. Nell'arco di 5-10 anni questa tipologia di pazienti potrebbe dunque beneficiare di un trapianto di simili cellule per riparare i danni al cuore.
Pubblicato sulla rivista European Heart Journal, lo studio e' stato condotto da Lior Gepstein del Technion-Israel Institute of Technology and Rambam Medical Center di Haifa, Israele.
Gli esperti hanno preso cellule di pelle di due pazienti (di 51 e 61 anni) con insufficienza cardiaca, hanno 'caricato' nel Dna di queste cellule tre geni (Sox2, Klf4 e Oct4) che le hanno trasformate prima in staminali, poi in cellule cardiache, giovani e funzionanti.
Riprogrammare cellule adulte di pelle e' un processo ormai eseguito varie volte e riproducibile; ma mai prima d'ora si erano prodotte cellule cardiache giovani e sane da pazienti di una certa eta' e con problemi cardiaci seri. Le cellule create dal team israeliano sono risultate funzionanti a tutti gli effetti e sono state 'fuse' con successo con il tessuto cardiaco coltivato in provetta, che poi e' stato trapiantato nel cuore di ratti. Il trapianto ha attecchito e le cellule umane hanno preso a battere col resto del cuore.
Ci vorranno pero' 5-10 anni per arrivare alle sperimentazioni su pazienti, ma questa potrebbe essere una strada percorribile per 'riparare' cuori malati e non piu' in grado di pompare il sangue normalmente.

domenica 13 novembre 2011

ITALIA - Tumori. Come le staminali malate tornano sane .

Un gruppo di ricerca italiano, dell'universita' di Padova, finanziato dall'Airc, ha scoperto la molecola che, nei tumori del seno, trasforma le cellule in staminali tumorali, le piu' resistenti alle terapie farmacologiche e responsabili della formazione delle metastasi.
La molecola si chiama Taz e regola anche la crescita e il controllo della dimensione degli organi, dal moscerino della frutta all'uomo.
Per comprendere la portata della scoperta dei ricercatori italiani che hanno pubblicato lo studio sulla prestigiosa rivista americana Cell, occorre sottolineare che, se attiva, la molecola Taz causa la riprogrammazione delle cellule in staminali tumorali mentre quando viene eliminata, trasforma le cellule staminali tumorali in cellule benigne, in una sorta di processo all'indietro, da cellula malata a cellula sana.
'Sapevamo che i tumori piu' maligni, a differenza di quelli benigni, erano anche quelli piu' ricchi in cellule staminali tumorali - afferma il coordinatore della ricerca, Stefano Piccolo, dell'universita' di Padova - . Ci siamo quindi chiesti il perche' di questa differenza'. La ragione sta proprio nell'esistenza della molecola Taz, responsabile delle proprieta' autorigeneranti delle cellule staminali tumorali del cancro al seno, con la annessa capacita' di formare metastasi dopo essere migrate in altri organi.
Lo studio e' stato finanziato dall'Airc, l'Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro con fondi raccolti grazie al 5 per 1000.

lunedì 13 giugno 2011

USA - Staminali contro le fratture ossee

Cellule staminali 'addizionate' con il fattore di crescita insuline-like growth factor (IGF-I) per il trattamento delle fratture ossee difficili da ricomporre: a proporre questa nuova soluzione contro le fratture gravi sono i ricercatori dell'Universita' del North Carolina di Chapel Hill (Stati Uniti) guidati da Anna Spagnoli, ingegnere biomedico.
I risultati del loro studio - il primo a proporre una terapia a base di staminali per risolvere una carenza nella riparazione delle fratture ossee - sono stati illustrati a Boston durante il meeting annuale della Endocrine Society: secondo Spagnoli il trapianto di queste cellule staminali 'arricchite' sara' utile soprattutto per 'bambini che soffrono di osteogenesi imperfetta o di malattia delle ossa fragili e per gli adulti con osteoporosi, perche' le loro ossa fragili si possono rompere facilmente e ripetutamente e il trattamento chirurgico, spesso, non e' efficace o non e' consigliabile'.

GRAN BRETAGNA - Staminali per bloccare il ritorno della leucemia acuta



3 giugno 2011 :
 
Un team di scienziati del King's College di Londra, tra cui il professore Eric So, sta lavorando per cercare di fermare una delle forme piu' aggressive della leucemia acuta, MLL, che si ripresenta dopo che i malati hanno ricevuto un trattamento. E' in corso un esperimento su dei topi che viene presentato sulla rivista “Cell Stem Cell” dove vengono eliminate alcune cellule staminali che sopprimono due proteine chiave. La ricerca e' finanziata dal Cancer Research UK e il Leukaemia Lymphoma Research.
Le cellule staminali del cancro, nei trattamenti standard come radioterapia e chemioterapia, si mostrano molto piu' resistenti delle altre cellule leucemiche. Dopo i trattamenti su cui inizialmente si crede di aver ottenuto un successo, pero', rimangono li' pronte ad innescare un nuovo decorso della malattia, finche' non appaiono in una forma piu' aggressiva.
Piu' del 50% dei malati di leucemia acuta hanno una ricaduta e quelli che sopravvivono sono pochi, con meno della meta' che vive per cinque anni.

venerdì 22 ottobre 2010

Annual International Congress

ONE BIG EVENT
2nd ANNUAL INTERNATIONAL CONGRESS
for Regenerative and Cell Based Medicine
REGISTER TODAY!
In four short weeks, the ICMS will be hosting its 2nd Annual International Congress on Regenerative and Cell Based Medicine.  This unique event is the only conference dedicated specifically to adult stem cells. It is our pleasure to invite you to join us on November 11-12, 2010 at the M Resort is Las Vegas, Nevada as we bring together lectures and presentations from internationally acclaimed physicians who are currently treating patients with these promising therapies.
This conference provides a one-of-a-kind opportunity for physicians, clinicians, and researchers interested in cell based medicine to come together to hear about the latest trends in the field and see data from patients who are currently being treated with stem cells from bone marrow, peripheral blood, and adipose tissue.  We have put together an agenda of experts from half a dozen countries to help you update your knowledge in the field, confirm your current practices, and receive valuable take-home information that will allow you to optimize your patient care and treatment efficacy.
Please join us in Las Vegas for what is sure to be a rewarding and highly educational experience!

NEW! Essential Knowledge in the Collection of Stem CellsEssential Knowledge in the Collection of Stem Cells
As a new feature of this year's conference agenda, the ICMS will be presenting a one-day, hands-on workshop on Essential Knowledge in Stem Cell Collection Techniques.  Held on Friday, November 12, 2010, this exciting workshop will provide physicians with a unique opportunity to learn the basics of safe and effective collection of stem cells from seasoned specialists that are pioneering the field.  The course will prodive professional training in the collection of platelet rich plasma and mesenchymal stem cells derived from bone marrow, adipose tissue, and peripheral blood.
The Training Course will feature presentations sponsored by the following organizations:
Essential Knowledge in the Collection of Stem Cells

HARVEST TECHNOLOGIES
Harvest Technologies is commercializing internationally, a technology that makes it possible for physicians to derive adult stem cells from patients in shorter periods of time. This company is at the forefront of the movement to develop technologies that accelerate our bodies' natural healing potential.
Harvest is sponsoring the platelet rich plasma training course which will be presented by Dr. Joseph Aiello.
Click HERE to learn more>>

 Essential Knowledge in the Collection of Stem Cells

NEOSTEM

NeoStem Inc. is an international biopharmaceutical company that is committed to furthering the diagnostic and therapeutic applications of adult stem cells.  The company is dedicated to serving patients and transforming these promising therapies into reality.
NeoStem is sponsoring the peripheral blood training course which will be presented by its Director of Clinical Affairs, Lee Clough.
Click HERE to learn more>>

ADISTEM

AdiStem Ltd. is a biotechnology company that is dedicated to discovering and developing new methods and instruments to assist clinicians in using adult stem cells to treat patients. The company is a pioneer in the field and a leading provider of stem cell products and procedures.
AdiStem is sponsoring the adipose tissue training course which will be presented by its Director, Dr. Vasilis Paspaliaris.
Click HERE to learn more>>  

 Essential Knowledge in the Collection of Stem Cells

REGENERATIVE SCIENCES
Regenerative Sciences, Inc. is a clinic that provides non-surgical joint repair treatments using autologous adult stem cells and blood growth factors. This clinic is dedicated to patient safety and a high quality of life and strives to meet the individual needs of all of its patients.
Regenexx is sponsoring the bone marrow training course which will be presented by its Co-founders, Drs. Christopher Centeno and John Schultz.
Click HERE to learn more>>
if you have any questions about the conference please contact us at info@cellmedicinesociety.org



If you no longer wish to receive these emails, please reply to this message with "Unsubscribe" in the subject line or simply click on the following link: Unsubscribe

International Cellular Medicine Society
PO Box 4413
Salem, Oregon 97302
US Read the VerticalResponse marketing policy.
Try Email Marketing with VerticalResponse!

mercoledì 29 settembre 2010

Staminali , biobanca conserva scarti delle liposuzioni per trattamenti di bellezza

Notizia


Cellule 'bambine' provenienti dal grasso scartato in una liposuzione possono essere crioconservate in banca, in Belgio, per futuri utilizzi in medicina estetica. "Si tratta di mettere in banca la propria bellezza, per utilizzare a distanza di anni le preziose cellule reiniettandole dove serve", spiega lo specialista di chirurgia plastica e ricostruttiva di Roma, Marco Gasparotti, che ha illustrato il progetto a Siena, nel corso del 59esimo Congresso nazionale Sicpre (Societa' Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica).
A offrire il servizio e' Cryo-Save, banca di staminali leader nel Vecchio Continente (con oltre 130 mila campioni di cellule da cordone ombelicale). Cuore del progetto e' un nuovo prodotto, Cryo-Lip, "che - dice Gasparotti all'Adnkronos Salute - permette la raccolta, lavorazione e conservazione di una miscela ricca di staminali adulte provenienti dalla liposuzione aspirata, un materiale che normalmente viene scartato".
Il processo di crioconservazione di questa miniera di staminali del grasso consente di ricavare un quantitativo di cellule 'bambine' molto maggiore rispetto a quello che si trova, ad esempio, nel midollo osseo. I 50 ml di materiale necessari sono facilmente ottenibili dalla liposuzione. E il fatto che si tratta di un tessuto autologo adulto elimina problemi etici o immunologici.
Dal momento che il procedimento richiede l'intervento del chirurgo plastico, il servizio sara' illustrato a chirurghi esperti in liposuzione e formati ad hoc. "Penso che le cellule staminali di derivazione adiposa svolgeranno un ruolo importante sia nel futuro della medicina rigenerativa, che in quello della chirurgia estetica", dice Gasparotti che gia' utilizza il grasso prelevato dalle pazienti per 'riempire' e rivitalizzare alcune parti del loro corpo, dalle gambe, al seno, fino all'addome, "con risultati importanti".
Ed e' convinto che dall'impiego di materiale selezionato ad hoc e ricco di staminali adulte si possano ottenere ulteriori progressi, in termini di ringiovanimento dell'aspetto della pelle. Una volta bancato, il materiale viene monitorato costantemente e sottoposto a test regolari, per poter essere consegnato dietro richiesta dei proprietari. "Ed essere utilizzato per futuri trattamenti anti-eta'", conclude Gasparotti.